L’Archivio audiovisivo di Capriasca e Val Colla raccoglie, salvaguarda e riconsegna alla popolazione e a tutti gli interessati le immagini e le testimonianze orali che costituiscono la memoria della regione.

L’Archivio audiovisivo

Il patrimonio audiovisivo raccolto proviene in gran parte da privati che offrono la possibilità di inserire le loro immagini e le loro esperienze nel nostro archivio.

Dal 2015 l’ACVC fa parte della rete dei musei etnografici regionali riconosciuti dal Cantone Ticino.

 

Il lavoro di raccolta consiste in due fasi per quanto riguarda le immagini: da una parte la ricerca, la raccolta e la scansione di queste immagini (con relativo accordo stipulato con i donatori che cedono il diritto di riproduzione e salvataggio nella banca dati), dall’altra la catalogazione di queste immagini anche al fine di poterle ricercare facilmente; questo lavoro è svolto secondo criteri dettati da Memoriav e dalla Fonoteca nazionale svizzera. Per quanto riguarda i documenti orali, interviste a carattere storico-etnografico, si procede anche in questo caso secondo parametri tecnici dettati da Memoriav e alla loro catalogazione nella banca dati della Fonoteca.

 

L’ACVC ha inoltre recuperato il lavoro svolto da Chiara Camponovo tra il 2001 e il 2003, Memoria fotografica. L’archivio fotografico e sonoro di Capriasca e Val Colla, che ha raccolto e catalogato più di 2500 immagini nella regione grazie a una borsa cantonale di ricerca. A sua volta, la ricerca di Camponovo si era inserita sul lavoro di un gruppo di allievi della Scuola media di Tesserete, guidato dal docente Maurizio Cattaneo, durante l’anno scolastico 2000-2001. Grazie alla capillare ricerca degli allievi presso anziani parenti e vicini di casa, erano state raccolte e digitalizzate ca. 600 vecchie fotografie.

Documenti raccolti
L’ACVC comprende ora più di 7’000 fotografie selezionate e oltre 150 ore di registrazioni di interviste agli anziani informatori (più di 100, tra Capriasca e Val Colla). Intenso è ancora l’afflusso di fotografie messe a disposizione da privati. Proseguono le interviste ad anziani informatori molto motivati, consapevoli di trasmettere le memorie di un passato che vive ancora nella loro memoria.
Per quanto riguarda le immagini si tratta spesso di collezioni importanti di fotografie, di carattere privato ma anche pubblico (fotografie di avvenimenti, di feste, di luoghi e paesaggi, di inaugurazioni, di mestieri, relative a pratiche religiose, che ritraggono momenti della storia della regione quali l’emigrazione o la costruzione di edifici e strade, di matrimoni e ritratti).

 

Sono inoltre stati acquisiti fondi importanti.

 

Grazie al lavoro di ricerca dal titolo “Due aspetti di vita religiosa in Capriasca e Val Colla: il Convento di Santa Maria di Bigorio e i riti e le tradizioni liturgiche” sostenuto da Memoriav, Comune di Capriasca, Regione Valli di Lugano e Fondazione Piera Storni sono state raccolte e catalogate circa 600 immagini che vertono sui temi approfonditi in questa ricerca nonché circa 30 ore di registrazione di interviste effettuate su temi religiosi.

Collaborazioni
Il 31 agosto 2010 la nostra Associazione ha sottoscritto un accordo con il Centro di dialettologia e di etnografia (CDE) per la coedizione del quinto e sesto volume della collana Documenti orali della Svizzera italiana riguardante il bacino del Cassarate, cioè la Capriasca, la Val Colla e i villaggi della sponda sinistra del Cassarate (DOSI 5-6).

Estratti del secondo volume sono consultabili qui.

 

Si sono fornite e si forniranno immagini a:

 

L’Associazione in collaborazione con il Comune di Capriasca si occupa anche dell’apertura della casa museo Luigi Rossi a Tesserete, visitabile ogni primo sabato del mese dalle 15.00 alle 18.00.

 

Proficua  è anche la collaborazione con le scuole; a questo riguardo qui potete scaricare la Bibliografia degli studi riguardanti la nostra regione curata dalle Scuole medie di Tesserete.

 

L’ACVC è inoltre sempre più sollecitato da ricercatori che necessitano di materiale iconografico riguardante la regione per pubblicazioni o studi. In questo senso esso fornisce consulenze e immagini utili ai fini delle ricerche scientifiche svolte da questi studiosi.

Associazione Memoria audiovisiva di Capriasca e Val Colla
Costituitasi il 15 giugno 2005, promuove l’Archivio audiovisivo di Capriasca e Val Colla. I suoi statuti, modificati e approvati nella seduta del 14 febbraio 2009, ricalcano quelli delle associazioni che reggono i Musei etnografici regionali. Conta ora 300 soci.

 

Comitato

  • Nicola Arigoni, presidente
  • Olmo Giovannini, vicepresidente
  • Fiorenzo Ardia, delegato del comune di Capriasca
  • Roberto Badaracco, delegato del comune di Lugano
  • Manuel Borla
  • Emanuele Gianini
  • Fiorenzo Gianini

 

Statuti dell’Associazione Memoria audiovisiva di Capriasca e Val Colla approvati il 14.02.2009

Scarica gli statuti

 

Vuoi iscriverti all’Associazione Memoria audiovisiva di Capriasca e Val Colla?
L’adesione è aperta a tutti.
La quota sociale annua è di SFr. 20.- / socio sostenitore SFr. 50.-
Associazione Memoria audiovisiva di Capriasca e Val Colla

Iscriviti all’associazione

 

Banca Raiffeisen
Capriasca – Val Colla – Cadro
6950 Tesserete
IBAN: CH18 8036 6000 0040 3312 1

 

Sala espositiva

La sede dell’ACVC è nell’ex casa comunale di Roveredo Capriasca. Accanto all’ufficio è stata allestita una sala espositiva che offre al visitatore una scelta di immagini e di ascolti di brani tratti dalle interviste registrate nella regione. Inoltre è possibile consultare l’intero archivio di fotografie catalogate.

 

Orari

Lu 14.00-17.00 (su appuntamento)

Sa: 14.00-17.30 (su appuntamento)

Visite guidate su appuntamento (scrivere a info@acvc.ch).

 

Torre di Redde

L’Associazione gestisce anche la Torre di Redde, situata nei boschi di Vaglio, ricevuta in donazione dalla Fondazione Torre di Redde.

 

Sostegno

L’Associazione è sostenuta regolarmente da:

Altri enti e fondazioni hanno sostenuto vari progetti negli anni.

Contatto

Archivio Audiovisivo di Capriasca e Val Colla
6957 Roveredo
Curatrice: Katia Piccinelli 
Generale: info@acvc.ch

 

Facebook

 

Guida alla consultazione

Le immagini sono state catalogate seguendo dei criteri che ne permettessero la migliore ricercabilità: così, oltre ai canonici metodi di ricerca per luogo e autore, è possibile ricercare le immagini anche per Classe iconografica (emigrazione, vita religiosa, divertimenti,…), per Soggetto animato e inanimato (donne, uomini, animali, oggetti, edilizia, …).
È quindi sufficiente scegliere il campo di ricerca che si vuole utlizzare e immettere i dati che si vogliono ricercare.
Se invece si vuole ricercare con parole chiave specifiche è possibile inserire il testo nel menù a tendina in cima alla pagina. Inserendo due termini di ricerca il sistema ricercherà le immagini che contengono entrambi i termini (ad es., scrivendo Vaglio vedute, Bigorio bambini, ecc.).
 

 

Diritti

La consultazione delle immagini è libera.
I diritti di riproduzione delle immagini sono dei proprietari delle stesse; l’ACVC può mettere a disposizione di studenti, ricercatori e studiosi copie delle immagini ad alta risoluzione solo con il consenso dei proprietari.
L’utilizzo delle immagini presenti nel sito senza autorizzazione da parte dell’ACVC è quindi vietato.Tutte le informazioni pubblicate sul sito acvc.ch sono di esclusiva proprietà dell’Associazione Memoria audiovisiva di Capriasca e Val Colla.
Su richiesta, l’Associazione può consentire (in forma scritta) l’utilizzo, la riproduzione e la distribuzione a scopo non commerciale delle informazioni contenute sul proprio sito a condizione che venga esplicitamente indicata la fonte. Restano riservati i diritti immateriali di terzi.

 

Sito web:
Studio 0x000, Leonardo Angelucci